Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
Primo piano
Cerca in Primo Piano
 
Incontro mondiale delle famiglie: l'icona realizzata da un gesuita
12 aprile 2012

«Benedetto ti aspettiamo a Milano». Così 6mila ragazzi della diocesi ambrosiana hanno salutato ieri il papa prima dell’udienza generale del mercoledì, quando il Santo Padre ha benedetto e consegnato a monsignor Erminio De Scalzi, presidente della Fondazione Milano Famiglie 2012, l’icona simbolo del VII Incontro mondiale delle famiglie.

Si tratta di un mosaico realizzato dal gesuita Marko Rupnik, artista e teologo. Popoli ha parlato di lui nel numero di marzo 2010 (leggi l’articolo): il mosaicista sloveno è infatti il direttore dell’Atelier dell’arte spirituale del Centro Aletti di Roma. Luogo di studi e ricerche, «cantiere comunitario» del Pontificio Istituto Orientale, l’Atelier opera cercando di tenere unite liturgia, arte e vita spirituale, al fine di privilegiare il dialogo interculturale tra Oriente e Occidente.

Reso famoso da Giovanni Paolo II, che gli commissionò opere celebri in tutta Europa come la cappella «Redemptoris Mater» in Vaticano, i mosaici delle basiliche di Fatima e della cripta di San Giovanni Rotondo, padre Rupnik raffigura come simbolo dell’incontro, che si terrà a Milano dal 30 maggio al 3 giugno, la Sacra Famiglia, modello per le famiglie cristiane di oggi che vivono la santità del matrimonio e il dono dell’essere genitori.

Clicca qui per leggere l’articolo su padre Rupnik e il Centro Aletti.

Mattia Valesini

© FCSF – Popoli
© Popoli. Tutti i diritti riservati
powered by EasyNETcms