Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
Idee
Cerca in Idee
 
Scusate il disagio
Giacomo Poretti
del trio Aldo, Giovanni e Giacomo
Dio ti vede
Negli anni ’70 percorrendo le nostre autostrade non era infrequente incappare nei lavori di rifacimento stradale, che tuttora permangono, e in una scritta a caratteri cubitali che compariva sotto i cavalcavia: «Dio ti vede».
Si sorrideva pensando all’aspetto paranoide dell’autore della scritta, sicuri che nessuno - senza il nostro consenso - poteva vedere noi, le nostre azioni, le nostre transazioni. Dio poi era una stupidata da vecchiette piene di sensi colpa per peccati che avrebbero voluto commettere per tutta la vita senza avere avuto il coraggio di farlo.
Negli anni ’70, a parte i lavori stradali, era piacevole viaggiare sulle autostrade italiane, spensierati e sicuri che la nostra privacy, a parte quella delle vecchiette, fosse inviolata.
Ora che state per mettervi in viaggio sulle autostrade per raggiungere mari o monti, sappiate che la scritta «Dio ti vede» è scomparsa. Al suo posto sono comparsi altri cartelli: «Controllo elettronico della velocità», «7 chilometri di coda a Barberino del Mugello»... Se vi fermerete a fare un riposino in autogrill, diverse telecamere vigileranno su di voi, e quando andrete in bagno una telecamera registrerà se per caso confonderete Ladies con Gentlemen. Nel momento in cui pagherete il rifornimento con carta di credito, qualcuno da qualche parte del mondo saprà se possedete una macchina alimentata con benzina verde o diesel superpower. Se poi non avete il navigatore in auto, «perché è un optional troppo caro e Google maps è meglio», sappiate che qualcuno saprà anche dove state andando in vacanza.
Un suggerimento: non ditevi proprio tutto tutto quando litigate in macchina con vostra moglie, perché, tramite il vostro smartphone, qualcuno potrebbe venire a sapere quale tipo di insulto prediligete quando siete arrabbiati.
Verrebbe da pensare che forse noi umani facciamo di tutto per essere visti da qualcuno e viene il sospetto che alla fine quella vecchia scritta non era poi così male. Certo andrebbe modernizzata, anche solo in un punto. In un punto interrogativo: Dio ci vede?




© FCSF – Popoli, 1 agosto 2013