Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
Cerca in Pics
 
 
José Cendón
Fotogiornalista spagnolo, nato in Venezuela nel 1974, José Cendón (www.josecendon.com) ha iniziato la sua attività in Sudamerica e in Medio Oriente. Nel 2004 ha trascorso diversi mesi a documentare la guerra in Darfur (Sudan), per poi continuare a occuparsi delle crisi in Africa orientale.
Nel novembre 2008 è stato rapito in Somalia, insieme a un collega britannico, e liberato nel gennaio 2009. Alla Somalia ha dedicato un libro, Billete de ida [Temas de hoy, Madrid (Spagna) 2009, pp. 288, euro 19]. Ha pubblicato le sue immagini nei principali periodici internazionali e ha ricevuto importanti riconoscimenti, tra cui, nel 2007, il primo premio del World Press Photo nella sezione Temi di attualità. In Spagna ha ricevuto il premio Ortega y Gasset, uno dei più prestigiosi del settore, per il suo lavoro in Somalia.
Tra le sue mostre più recenti, una personale al Museo di arte moderna di Addis Abeba (Etiopia, 2010) e una collettiva dedicata ai bambini dal titolo A 1,20 metros: los derechos de la infancia vistos desde su altura, presentata in diverse città spagnole. Attualmente vive a Città del Capo.
Resistenza somala
Per nessuno è facile vivere in Somalia, dove lo Stato è scomparso e le fazioni si fronteggiano in una situazione di violenza senza fine. Ma per le donne e le ragazze la sopravvivenza tra le rovine di Mogadiscio, nei campi di sfollati o nelle zone dove dilagano le milizie islamiche è una lotta quotidiana che continua da molti anni
(febbraio 2011)