Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
Primo piano
Cerca in Primo Piano
 
Khalid Chaouki (PD): «Nuova legge entro l’autunno»
5 agosto 2013

La normativa italiana sulla concessione della cittadinanza è tra le più restrittive in Europa, prevede una procedura discrezionale e non incentiva l’integrazione. In Parlamento sono stati presentati diversi progetti di legge in materia. Abbiamo chiesto a un deputato del Partito democratico di spiegarci il punto della situazione.

In questa legislatura quante proposte di legge ha presentato il Partito democratico in materia di cittadinanza?
Il Pd ha un’unica proposta di legge firmata da Pierluigi Bersani, Cécile Kyenge (quando ancora non era ministro), Roberto Speranza e da me. Questo testo si aggiunge a quelle presentate da Pdl, Scelta Civica e M5S. La nostra proposta prevede la concessione della cittadinanza ai bambini che nascono da genitori stranieri residenti in Italia da almeno cinque anni e ai ragazzi che hanno completato almeno un ciclo di istruzione in Italia (elementari, medie o superiori).

Ci sono possibilità di convergenza tra le diverse proposte?
All’inizio della legislatura Cécile Kyenge e io abbiamo creato un intergruppo parlamentare sui temi dell’immigrazione e della cittadinanza. Lì abbiamo discusso le diverse proposte ed è emersa la volontà comune di trovare una sintesi. Tutti ritengono che la legge attuale non sia più adeguata perché non tiene conto del cambiamento della società italiana determinato dall’immigrazione. C’è l’intenzione di dare una risposta condivisa da tutto il Parlamento.

L’approvazione della legge avrà tempi lunghi?
La legge potrebbe essere approvata entro l’autunno. A luglio sono iniziati i lavori nella commissione Affari costituzionali della Camera, poi sono proseguiti in aula. A settembre la discussione dovrebbe arrivare al Senato. Sono ottimista perché vedo non solo la volontà di tutti i partiti, ma anche il clima culturale giusto per arrivare presto a una nuova legge.

Se verrà approvata la nuova legge quanti ragazzi otterranno la cittadinanza italiana?
Stimiamo che quasi un milione di ragazzi, figli di genitori stranieri, ma nati e cresciuti in Italia, possano essere toccati dal nuovo provvedimento. 

Enrico Casale

(L'intervista è parte di un servizio più ampio pubblicato sul numero di agosto-settembre di Popoli)

© FCSF – Popoli