Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
Primo piano
Cerca in Primo Piano
 
"Liberi per credere": a Milano una mostra fotografica sulla libertà religiosa
24 marzo 2013

«Liberi per credere» è una mostra fotografica realizzata in occasione dei 1700 anni dell’Editto di Milano (conosciuto anche come Editto di Costantino), con l'obiettivo di sensibilizzare credenti e non sul tema cruciale della libertà religiosa oggi. La mostra è promossa dall'Arcidiocesi di Milano ed è stata ideata e realizzata da Popoli e da Mondo e Missione, rivista del Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime).
Attraverso 18 pannelli fotografici, corredati da testi descrittivi, la mostra accompagna il visitatore in un viaggio ideale attraverso le principali situazioni in cui oggi la libertà religiosa è minacciata, senza però trascurare i luoghi - reali e simbolici - di convivenza e di dialogo. È così possibile approfondire situazioni come quelle della Nigeria, dell'Egitto e del Medio Oriente, dove sono soprattutto i cristiani a essere nel mirino dei fondamentalisti, conoscere più da vicino i casi di Myanmar, India e Cina, dove sono anche altre minoranze religiose a essere oppresse, nonché riflettere sulle sfide poste dal crescente pluralismo culturale in Europa.
Completano la mostra alcuni pannelli dedicati ai testi «fondativi», a partire da una citazione dello stesso Editto di Milano, per proseguire con la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, la dichiarazione conciliare Dignitatis Humanae e interventi di Benedetto XVI e dell'arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola.
La mostra «Liberi per credere» è esposta dal 25 marzo al 14 aprile nel cortile della Curia diocesana di Piazza Fontana, a Milano. Sarà poi itinerante e può essere richiesta al seguente contatto: Matteo Bernardelli, tel. 0243822326, promozione@pimemilano.com. La mostra è composta da 18 pannelli cm70x100 in alluminio ed è pensata per essere facilmente installata. In questo caso verrà richiesto un contributo minimo per coprire le spese di spedizione e assicurazione.
Vi è poi una seconda possibilità per far circolare ulteriormente la mostra in parrocchie, oratori, centri culturali, ecc. È possibile ricevere gratuitamente i pdf in alta risoluzione di tutti i pannelli, per poi provvedere autonomamente alla stampa, sui supporti e con le dimensioni preferite. Per ricevere i file è sufficiente scrivere una mail a popoli@popoli.info indicando come oggetto "mostra libertà religiosa" e riportando le seguenti informazioni:
- nome dell'ente richiedente
- nome e telefono di una persona da contattare
- luogo in cui i pannelli verranno esposti
- date ipotizzate per l'esposizione

 

© FCSF – Popoli