Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
Primo piano
Cerca in Primo Piano
 
Nargis, il disastro dimenticato
28 ottobre 2010
L’oppressione militare e l’isolamento non facilitano la lenta ripresa dopo il disastroso ciclone che, tra aprile e maggio 2008, ha colpito il delta dell’Irrawaddy, il più grande fiume birmano e la zona di maggiore produzione di riso, provocando circa 140mila morti. 2,4 milioni di persone sono state direttamente colpite e 800mila abitazioni distrutte. A differenza dello tsunami del 2004, il disastro birmano ha suscitato molta meno attenzione e solidarietà in Occidente, ma i bisogni per la ricostruzione di case, scuole, strade e monasteri buddhisti sono enormi.

© FCSF – Popoli