Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
birmania
Record trovati: 7
Myanmar, quando i perseguitati sono musulmani
Sono considerati estranei sia dai buddhisti della ex Birmania sia dai vicini bangladesi. Tra violenze e sfollamenti, i rohingya vivono in miseria, reclusi in accampamenti. La loro integrazione nella società è una sfida (tra le tante) della futura democrazia birmana.

Data: 
5 novembre 2013
Tag: 
Il primo gesuita della Birmania
Il 1º maggio è stato ordinato sacerdote nella cattedrale di Loikaw (Birmania) il primo gesuita nella storia del Paese. Un segno promettente per la presenza dei cattolici nel Myanmar e per una terra in evoluzione che esce lentamente dalla dittatura.

Data: 
29 maggio 2013
Tag: 
Birmania: il pogrom dimenticato dei rohingya
Il governo birmano ha istituito una commissione che cercherà di far luce sui pogrom che hanno devastato lo Stato di Rakhine. Ma i rohingya, le vittime delle violenze, continuano a non essere riconosciuti come cittadini in Birmania e vengono respinti dai Paesi vicini quando cercano rifugio.

Data: 
28 agosto 2012
Tag: 
Birmania, un seggio per Aung San Suu Kyi
Le promettenti riforme interne della dittatura sono soltanto agli inizi. Ma il possibile rientro in gioco del Premio Nobel per la Pace alle elezioni che si terranno il 1º aprile apre scenari nuovi in un Paese piegato da 50 anni di repressione.

Data: 
28 marzo 2012
Tag: 
Aung San Suu Kyi sul grande schermo. Ma la Birmania cambia?
Presentato il 27 ottobre al Festival del cinema di Roma, The lady, il film su Aung San Suu Kyi, ripercorre la vita della coraggiosa leader del movimento per la democrazia in Birmania. Cecilia Brighi, esperta di lavoro e diritti umani nel Paese asiatico, commenta alcuni segni di cambiamento.

Data: 
24 ottobre 2011
Tag: 
Nargis, il disastro dimenticato
Data: 
28 ottobre 2010
Tag: 
Birmania: elezioni per non cambiare nulla
Il regime militare del Myanmar prepara elezioni truccate vent’anni dopo avere negato la vittoria democratica di Aung San Suu Kyi. Una fonte interna al Paese racconta a Popoli il clima di disillusione e i problemi economici e politici che opprimono i birmani.

Data: 
28 ottobre 2010
Tag: 
© Popoli. Tutti i diritti riservati
powered by EasyNETcms