Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
grecia
Record trovati: 9
Grecia : Caccia allo straniero
Nella crisi gli immigrati non sono solo bersaglio della destra neonazista, ma di un generale clima xenofobo. Tra le vittime, ci sono anche i rifugiati che arrivano dall’Asia e tentano l’ingresso lungo il confine con la Turchia. Dove è sorto un altro muro europeo
Fascicolo: 
gennaio 2013
Tag: 
Grecia : La crisi vista da un poeta
Ha attraversato quasi un secolo di vita greca ed europea. Oggi Nanos Valaoritis osserva la crisi (non solo economica) che vive il suo Paese, cogliendo fragilità, ma anche opportunità
Fascicolo: 
agosto-settembre 2012
Tag: 
Grecia-Turchia : Vicini e lontani
Un itinerario tra il Bosforo e Salonicco, lungo i complessi intrecci storici che legano greci e turchi. Scoprendo che memorie traumatiche e tensioni politiche non bastano a dividere le società civili
Fascicolo: 
gennaio 2012
Tag: 
Se Atene piange
Mentre lo Stato continua a essere sull’orlo della bancarotta e la piazza protesta, la maggioranza dei greci e gli immigrati vivono l’impatto della crisi sulle proprie vite. Il racconto di un gesuita che lavora nella capitale.

Data: 
5 agosto 2011
Tag: 
Se Atene piange
Mentre lo Stato continua a essere sull’orlo della bancarotta e la piazza protesta, la maggioranza dei greci e gli immigrati vivono giorno per giorno l’impatto della crisi sulle proprie vite. Un gesuita che lavora nella capitale racconta
Fascicolo: 
agosto-settembre 2011
Tag: 
Le tappe di una crisi
La Grecia si è unita al gruppo dei Paesi dell’euro il 1º gennaio 2001, pur restando un osservato speciale. Nel 2004, dopo avere sostenuto ingenti spese per i Giochi olimpici di Atene, il governo ha ammesso di non avere mai rispettato il livello massimo di deficit pubblico al 3% come richiesto per aderire all’euro. Nel 2005 ha proposto iniziative per riequilibrare il bilancio, mentre il Pil cresceva a ritmi sostenuti. Ma la crisi finanziaria internazionale ha colpito duramente il Paese nel 2008 e l’anno dopo la maggioranza di centro-destra è stata sostituita da una di centro-sinistra. George Papandreou, leader socialista del Pasok, è diventato primo ministro.

La situazione finanziaria è esplosa: il debito pubblico è passato in 5 anni da 170 a 260 miliardi di euro e il deficit è schizzato oltre il 6% del Pil mentre la crescita si è fermata. Nel dicembre 2009 per la Grecia è arrivato il primo declassamento da parte delle agenzie internazionali di rating. Il governo ha messo a punto il primo di una serie di piani di riforme, tagli e aumento delle tasse e nel 2010 sono iniziate le proteste di piazza.

Ancora nel febbraio 2010 la Germania, principale economia della zona euro, si opponeva a interventi di aiuto straordinari per la Grecia, mentre il governo faceva sempre più fatica a collocare i titoli pubblici e calava la fiducia dei mercati nella capacità dei greci di uscire dalla crisi con le proprie forze. L’11 aprile 2010 l’Ue ha approvato un primo pacchetto di aiuti per 30 miliardi di euro e pochi giorni dopo Atene ha chiesto l’aiuto anche del Fondo monetario internazionale. Il 2 maggio Ue e Fmi hanno definito un piano triennale di aiuti da 110 miliardi, chiedendo in cambio al parlamento greco di approvare una radicale riforma pensionistica.

Nel 2011 la situazione permane incerta. Il governo cerca in ogni modo di evitare una ristrutturazione del debito, cioè la rinegoziazione delle condizioni originarie dei prestiti, che significa ammettere di non essere in grado di onorarle. Accelera i tagli di spesa e le privatizzazioni (tra cui quella del porto del Pireo) che dovrebbero consentire introiti per 50 miliardi entro il 2015. Intanto i governi dell’Eurozona manifestano continui disaccordi sulle modalità di intervento nella crisi che può travolgere l’intera area monetaria. Il 22 giugno scorso Papandreou ha ottenuto la fiducia per un nuovo esecutivo (il terzo in tre anni) e ha subito varato un nuovo duro piano di austerità da 28 miliardi per evitare il default e cercare un’uscita dalla crisi che ancora non si intravede: le proteste di piazza a fine giugno sono state le più violente della storia recente della Grecia.
f.p.
Tag: 
Pasqua nell'isola dell'Apocalisse
A Patmos l’evangelista Giovanni scrisse l’ultimo libro del Nuovo Testamento e ancora oggi, durante la Settimana santa, nella piccola isola dell’Egeo si svolgono cerimonie uniche in tutto il mondo ortodosso
Fascicolo: 
aprile 2010
Tag: 
Patrasso-Italia
Molti giovani afghani cercano rifugio in Europa. Nel porto greco tentano di imbarcarsi di nascosto e Venezia è una delle principali destinazioni. Il racconto di un viaggio della speranza che non sempre ha un lieto fine
Fascicolo: 
maggio 2009
Tag: 
Atene. Dietro le quinte della Conferenza mondiale sulla missione
Promossa dal Consiglio Ecumenico delle Chiese, la XIII Conferenza mondiale ecumenica sulla missione, svoltasi ad Atene dal 9 al 16 maggio, ha dato nuovo impulso ai contatti tra le confessioni cristiane.
Fascicolo: 
agosto-settembre 2005
Tag: 
© Popoli. Tutti i diritti riservati
powered by EasyNETcms