Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
Politica - Politiche sociali
Record trovati: 63
PERCHÉ NO/ "Un impegno troppo gravoso"
Data: 
2 dicembre 2011
Tag: 
La fine delle adozioni internazionali?
Calano i decreti di idoneità per l’adozione di bambini stranieri, un trend che rivelerà i suoi effetti tra qualche anno ma che già suscita interrogativi negli operatori. Fotografia di un mondo in trasformazione, fra iter difficili, scarso sostegno dello Stato e nuove strategie dei Paesi emergenti. L'inchiesta pubblicata sul numero di dicembre di Popoli.

Data: 
1 dicembre 2011
Tag: 
Stop agli F35, un risparmio da 14 miliardi

È stato presentato ieri il Libro nero sul welfare italiano, per contrastare le politiche sociali in atto. Un elenco di proposte concrete per salvare lo Stato sociale, partendo ad esempio dalla riduzione degli armamenti

Data: 
4 novembre 2011
Tag: 
Le loro prigioni: inchiesta sui Cie, le "discariche" dell'immigrazione
Agli immigrati con la sola colpa di essere senza documenti in regola oggi l’Europa offre l’espulsione e, in attesa, la detenzione. Condizioni che in Italia sono ancora più dure e lesive dei diritti. Ma la strada scelta, con i suoi costi economici e umani, non è affatto obbligata. Ecco l'inchiesta pubblicata sul numero di novembre di Popoli.

Data: 
2 novembre 2011
Tag: 
Italia-Albania : Il giorno in cui scoprimmo di essere l'America
Nell’agosto 1991 il Belpaese visse un evento di portata decisamente maggiore rispetto ai recenti sbarchi di profughi dalla Tunisia: l’esodo albanese verso le coste pugliesi, che ci rese di colpo consapevoli di essere un’ambita meta di immigrazione. Ricordi e retroscena di quella che fu una vera emergenza.
Fascicolo: 
agosto-settembre 2011
Tag: 
Se il rifugiato arriva in città
Nei suoi primi anni di attività, il Jrs (Servizio dei gesuiti per i rifugiati) non prestava un'attenzione specifica ai rifugiati che vivevano nelle città. All’epoca l’immagine del rifugiato era legata alla realtà dei campi profughi. Oggi le cose sono cambiate, visto che oltre la metà dei rifugiati assistiti dall’Alto commissariato delle Nazioni unite vivono nelle aree urbane. Intervista al direttore del Jrs, il gesuita Peter Balleis
Tag: 
The Household Registration System and Migrant Labour in China

Chan Kamwing

Hukou, il sistema di registrazione della residenza utilizzato in Cina, ha tenuto separati per decenni gli abitanti delle campagne da quelli delle città. Più di metà degli abitanti sono trattati come cittadini di serie B che non possono trasferirsi in città e godere di migliori opportunità e servizi pubblici. Oggi, con le profonde trasformazioni del Paese, il dibattito sulla riforma o abolizione del meccanismo dell’hukou resta centrale. Per quanto utile alle strategie di sviluppo del regime, sembra impossibile non andare verso un superamento della struttura dualistica della società. Chinese Cross Currents (Cina), January 2011, pp. 32-41

http://www.riccimac.org/ccc/eng/ccc81/society/index.htm

Tag: 
Melting Italy
Cerchiamo di capire come il tessuto sociale, economico e culturale di alcuni quartieri delle principali città italiane si sta modificando a seguito dei processi di immigrazione. In questo "Speciale" i nostri reportage da Sud a Nord del Paese.
Tag: 
Islam d'Europa
Un viaggio nel Vecchio continente per conoscere e comprendere le sfide rappresentate dalla crescente presenza di cittadini e immigrati musulmani. In questo "Speciale" trovate gli approfondimenti su Belgio, Spagna, Germania, Francia, Albania e Gran Bretagna, pubblicati su Popoli negli ultimi mesi. In una prossima "puntata" il nostro viaggio si concluderà in Italia.
Tag: 
La Maiolo, i rom e lo stato della nostra democrazia

Le farneticanti affermazioni radiofoniche di Tiziana Maiolo, secondo cui «è più facile educare un cane che un bambino rom», sono il punto più basso di uno «scivolamento» a cui si assiste da anni, in omaggio a un automatismo che minaccia i fondamenti stessi della democrazia: la ricerca del consenso non attraverso la soluzione dei problemi ma attraverso la loro strumentalizzazione e perpetuazione. E le timide scuse di oggi non attenuano la gravità del problema.

Data: 
9 febbraio 2011
Tag: 
<< < | ... | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | ... | > >> Pagina 3 di 7