Home page
Webmagazine internazionale dei gesuiti
Cerca negli archivi
La rivista
 
 
 
Pubblicità
Iniziative
Siti amici
dialogo interreligioso
Record trovati: 221
Il filo interiore: a Milano un ciclo di incontri con tre testimoni del dialogo
"Il filo interiore" è un ciclo di tre serate a Milano, con proiezione di conversazioni video inedite. Protagonisti tre testimoni del dialogo interculturale e interreligioso: Raimon Panikkar, Moni Ovadia e Gabriele Mandel Khan. Il via il 25 gennaio all'Auditorium San Fedele.

Data: 
10 gennaio 2012
Tag: 
Sulle strade della Parola
Una nuova rubrica di Popoli racconta esperienze, finalità e proposte dell’associazione Amici del Medio Oriente, promossa da un gruppo di gesuiti e laici
Data: 
1 gennaio 2012
Tag: 
Non mi riConcilio
Condannano il dialogo interreligioso, prediligono le liturgie tridentine, strumentalizzano il papa e non amano la società multiculturale. Soprattutto considerano il Concilio Vaticano II - che nel 2012 compie 50 anni - come il male assoluto per la Chiesa. Il nostro viaggio tra i cattolici tradizionalisti, al di qua e al di là delle Alpi
Fascicolo: 
gennaio 2012
Tag: 
Il filo interiore
È il titolo di un ciclo di tre serate a Milano, con proiezione di conversazioni video inedite. Protagonisti tre testimoni d’eccezione del dialogo interculturale e interreligioso. L’ideatore dell’iniziativa - realizzata in collaborazione con Popoli - ne spiega la genesi e il senso
Fascicolo: 
gennaio 2012
Tag: 
Gesuiti in dialogo/5 : In cammino con i "padri nella fede". Di Jean-Pierre Sonnet SJ
I gesuiti, fin dalle origini, hanno avuto un rapporto speciale con gli ebrei. Jean-Pierre Sonnet, consigliere del Padre generale per il dialogo interreligioso con il giudaismo, spiega l’attualità del confronto con l’ebraismo e l’impegno che coinvolge la Compagnia di Gesù
Fascicolo: 
gennaio 2012
Tag: 
L'autore e il libro
Paolo Dall’Oglio è entrato nel 1975 nella Compagnia di Gesù. Nel 1991 ha fondato a Deir Mar Musa (Siria), nel monastero restaurato grazie alla sua tenacia, una comunità monastica autonoma, maschile e femminile, dedita all’accoglienza e al dialogo interreligioso.
Il monastero cerca di dimostrare la possibilità di convivenza tra cristiani e musulmani nel panorama mediorientale. Nel 2006 per questa esperienza Dall’Oglio ha vinto il primo Premio Euro-Mediterraneo per il dialogo tra le culture. A fine novembre il governo siriano ha deciso di espellere il gesuita, il cui impegno a favore della riconciliazione e dei diritti evidentemente non è piaciuto a Damasco. L'effettiva esecuzione dell'espulsione è stata però per ora sospesa (vedi notizie correllate).
Dal 2007 il gesuita collabora stabilmente con Popoli, dove cura la rubrica «La sete di Ismaele». Questo è anche il titolo del libro ora pubblicato dalla casa editrice Gabrielli (pp. 144, euro 13). Il libro è inviato in regalo agli abbonati Sostenitori di Popoli e può essere acquistato dagli altri abbonati a 10 euro (spedizione compresa). Clicca qui per maggiori info
Data: 
27 novembre 2011
Tag: 
Esce il nuovo libro di Paolo Dall'Oglio, la recensione di Rumiz
Il 5 dicembre è uscito  La sete di Ismaele il volume che raccoglie gli articoli del gesuita Paolo Dall’Oglio pubblicati su Popoli. Pubblichiamo la prefazione dello scrittore Paolo Rumiz. Scopri come ricevere il volume in omaggio o in sconto

Data: 
3 dicembre 2011
Tag: 
Egitto : L'arte del dialogo
Al Cairo i gesuiti hanno creato una Ong che cerca di promuovere, attraverso l’arte, i valori della libertà, della democrazia, del confronto tra fedi diverse. Una realtà in cui musulmani e cristiani lavorano fianco a fianco.
Fascicolo: 
dicembre 2011
Tag: 
Gesuiti in dialogo/4 : Religioni tradizionali, anima africana. Intervista a Mpay Kemboly SJ
Nei secoli, i culti tradizionali hanno profondamente influenzato la spiritualità e la cultura del continente. Mpay Kemboly, gesuita congolese, spiega a Popoli il significato del confronto con queste fedi e l’impegno che coinvolge, da anni, la Compagnia di Gesù
Fascicolo: 
dicembre 2011
Tag: 
Paolo Dall'Oglio: "Ancora uno spiraglio perché io resti in Siria"
Il gesuita italiano di cui Damasco vuole l’espulsione spiega a Popoli i motivi della decisione e quali sono i margini per una trattativa: «La mia espulsione è stata decisa ma non è ancora stata stabilita la data, inoltre c’è ancora spazio per un intervento del vescovo, attualmente all’estero».

Data: 
28 novembre 2011
Tag: 
<< < | ... | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ... | > >> Pagina 9 di 23